Logo farmacieFarmacie di turno


Pasquini Dr.ssa Claudia
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Anestesia totale

Parte su 60019.it la rubrica "Anestesia Totale" di Andrea Scaloni

Facevano pena, sabato scorso davanti alla Rotonda, quei quattro gatti che rincorrevano i passanti per lasciargli un volantino. I quattro gatti erano i giornalisti marchigiani FNSI – SIGIM – UNCI, sul volantino c’erano due righe sulla prossima vergogna che si va apparecchiando: il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni.

Non è solo una questione tecnico-giudiziaria: intercettazioni limitate a tre mesi, e solo per reati puniti con più di dieci anni di reclusione, più mafia e terrorismo.

È anche e soprattutto una devastazione del diritto di cronaca e del diritto all’informazione: galera per i giornalisti che divulgano il contenuto delle intercettazioni e multe salatissime per gli editori.

È un’assurdità logica e una mostruosità giuridica, perché si impedisce la pubblicazione di atti pubblici, cioè notizie non più coperte da segreto perché già depositate alle parti. Nulla a che vedere con la violazione del segreto istruttorio.

Con questa legge, ci saranno notizie pubbliche ma non pubblicabili. Il diritto di cronaca e la libertà di espressione andranno a farsi benedire, sostituiti dall’arbitrio degli editori e dai ricatti incrociati sulla diffusione delle informazioni. Un bavaglio ai giornalisti che diventa anche una benda sugli occhi dei cittadini, privati del diritto a essere informati.

Ebbene, che di fronte a questa porcheria, davanti alla Rotonda coi promotori ci fossero solo 2 giornalisti senigalliesi, quattro passanti distratti e un ciclista che si abbeverava alla fontanella, e che la stampa locale si sia limitata a qualche trafiletto per riempire mezza colonna all’ultimo momento, è vergognoso.

Ormai siamo ridotti così. L’indifferenza e il disimpegno la fanno da padroni, ci fanno ingoiare qualunque cosa e noi la buttiamo giù. Quello che in altri paesi e in altre epoche avrebbe richiesto i carri armati, da noi scivola via come acqua fresca. Certe volte viene da pensare che ce lo meritiamo.

Andrea Scaloni

Andrea Scaloni
Pubblicato Martedì 29 luglio, 2008 
alle ore 3:01
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura