SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’interessante destino dei libri senza carta

Nasce il blog che da spazio a scritti, ricerche, poesie di giovani senigalliesi


Flavio Solazzi e Antonio MaddammaUno spazio virtuale per dare voce e pagine alle ricerche storiche su Senigallia e sul nostro territorio, aiutando giovani studiosi a far conoscere il loro lavoro, nella gran parte dei casi chiuso in un cassetto per l’impossibilità di pubblicarlo.
E’ il democratico web a dare spazio all’iniziativa e al suo blog librisenzacarta.it, che come "un treno spero nel corso del tempo si accresca di vagoni ovvero di scritti che diano voce e visibilità a quanti amano scrivere e vogliono condividerli con gli altri" ha metaforicamente commentato Flavio Solazzi, ideatore dell’iniziativa.Un’idea nata dai giovani del Centro Sociale Saline, che dopo il positivo gruppo di lavoro di Scripta Volant, vogliono continuare ad utilizzare il web nella sua logica più interessante, quella dell’hic et nunc, pubblicando scritti nel loro effettivo spazio temporale quindi sociale, culturale e politico."Pubblicare un lavoro dopo 10 anni significa perdere molte informazioni come la possibilità di un confronto diretto – ha spiegato Antonio Maddamma – il blog ci consente di commentare notizie, informazioni, poesie in modo diretto e immediato".
Rimane comunque in sospeso il fascino della pubblicazione su carta, che è uno degli obiettivi dell’iniziativa auspicando di poterne realizzare almeno una l’anno.A sostenere l’iniziativa anche il direttore della Mediateca delle Marche Stefano Schiavoni "Propio quest’anno abbiamo presentato a Torino l’Istituzione dell’Osservatorio dell’Editoria Marchigiana, individuando proprio nel blog il futuro della comunicazione in rete, come luogo di transito fra la ricerca e la definizione della ricerca, ovvero la pubblicazione."Il Presidente Schiavoni conferma il lavoro di monitoraggio della Mediateca su questa dimensione in fermeto, auspicando di poter portare l’esperienza marchigiana al salone del Libro di Torino dell’anno prossimo.
Nel contingente il prossimo passo è l’inserimento dell’iniziativa nei siti on line della Mediateca per consentire quella interattività e quella visibilità propria della rete, altra cosa rispetto alla pubblicazione stampa, ma comunque importante per divulgare e tutelare quanti vogliono mettere le loro ricerche a conoscenza degli altri.

Gloria Gasparrini

Gloria Gasparrini
Pubblicato Lunedì 3 luglio, 2006 
alle ore 10:08
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!